Motori per Cancelli

Come scegliere il sistema di automazione per cancelli

Entrambe le principali tipologie di cancelli, vale a dire a battente e scorrevole, permettono di essere trasformate in cancelli automatici installando il giusto sistema di movimentazione elettronica e un motore adeguatamente potente.

Nel caso di un tradizionale accesso ad una o due ante si andranno ad utilizzare soluzioni differenti da quelle per una singola anta che si sposta in senso longitudinale su un binario o cremagliera guida.

I cancelli automatici a battente hanno infatti bisogno di un attuatore che consenta l’apertura e la chiusura verso l’interno, più raramente verso l’esterno. Diverso è il caso di un cancello scorrevole, il cui movimento è lineare e a parità di peso o dimensioni necessita di una minore spinta.

L’elemento distintivo di un cancello elettronico, ciò che ne aggiunge valore in termini di confort e modernità è sicuramente la possibilità di poterlo aprire e chiudere tramite comando a distanza. La dotazione di un sistema di automazione però non può dirsi completa senza altri accessori essenziali come le fotocellule di sicurezza, il sistema antischiacciamento, la batteria supplementare che ne garantisca autonomia in caso di blackout, il meccanismo di sblocco d’emergenza manuale e la luce lampeggiante di segnalazione.

La vasta gamma di prodotti presenti nello store di Sysmatika permette di scegliere ciò che meglio si adatta al gusto e alle esigenze individuali, con la garanzia di massima funzionalità e sicurezza.

Come scegliere i motori per cancelli

In un cancello a battente si può optare per un attuatore a braccio articolato esterno, soluzione indicata quando occorre modificare una struttura già esistente e non vi sono particolari esigenze estetiche.

Il meccanismo interrato è invece adatto quando sussistono vincoli di tipo architettonico e si desidera un sistema visivamente più discreto.

In un cancello scorrevole le opzioni sono più una questione di stazza e di peso della struttura. In entrambi i casi i motori vanno installati tenendo conto del peso da spostare e della frequenza giornaliera d’uso.

È infatti necessario calibrare la resistenza degli attuatori all’intensità con cui le barriere vengono aperte e chiuse (residenza familiare, condominio, edificio industriale o con grande bacino d’utenza).

I motori esterni montati su cancelli a battente sono di norma a braccio o a pistone. I primo tipo di motore ha un movimento elettromeccanico, indicato per strutture di piccole dimensioni, attivato da perni e ingranaggi. Il secondo tipo di motore è basato su movimento oleodinamico o idraulico, sfrutta quindi la forza sviluppata da un liquido incomprimibile contenuto nei pistoni, e può spostare strutture più grandi e pesanti.

Sysmatika dispone di una gamma completa di motori e sistemi di automazione cancelli in modo da poter personalizzare la propria abitazione o attività commerciale nel segno della massima sicurezza e affidabilità. Il catalogo di articoli comprende componenti base, accessori e ricambi per qualunque necessità, con un servizio di assistenza dedicata a completa disposizione dei clienti.